La compagnia di danza Lost Movement di Milano è in scena, sabato 28 febbraio 2015 al Teatro Auditorium di Rho (Milano),  con il suo terzo spettacolo “ROSSOphilia”.

Nel silenzio del palco, si muovono figure umane legate fra di loro con sottili corde rosse, corde che stringono come per mordere quello che legano.In scena è la rappresentazione della libertà, del potersi sentire liberi di essere noi stessi; quando spesso siamo chiusi e “legati” da ciò che ci circonda, in quello che viviamo e siamo diventati senza accorgercene. Per farlo, per sentirsi liberi, dobbiamo scioglierle quelle corde, alle quali inconsciamente siamo legati sin dalla nascita. Il giovane coreografo Nicolò Abbattista, con l’aiuto dello stage designer Massimo Desiato, ha allestito ROSSOphilia, uno spettacolo riuscito che sottolinea la sua grande dote teatrale; già riconosciuta grazie alle sue collaborazioni italiane e internazionali.

Non sono io il padrone della mia vita: io sono un filo che dev’essere intessuto nella trama della vita! Bene, se non so tessere sono almeno capace di tagliare questo filo. [Søren Kierkegaard, Aut-Aut, 1843]

 

 

Lost Movement Link 

Niccolo Abbattista

 

Foto di Samantha Palazzini

(04/03/2015) – ©2015 OnDetour – Tutti i diritti riservati

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.