Lo Stato Sociale arriva alla “Festareggio”, Mettete Fioroni nei vostri cannoni.

Lo Stato Sociale arriva alla “Festareggio”, aka Festa dell’Unità di Reggio Emilia (per i nostalgici), in questo tour estivo che li ha portati in molte città di quest’ “Italia Peggiore” a promuovere il secondo album.

La maggior parte dei presenti ha già partecipato ad un loro show, alcuni più volte, ed è un evento a cui, se anche hai pensieri per la testa, se anche l’album nuovo ha un po’ deluso le aspettative, sai che è meglio andare, perché per quel paio d’ore, sai che molto probabilmente ti prenderai bene, la testa diventerà più leggera, per l’effetto travolgente della musica, dei testi tanto azzeccati e urlati tutti insieme a una sola voce, della festa che viene a crearsi su quel palco.

Perché quelli che si divertono più sono loro, e sono contagiosi.

Questi bolognesi tanto amati, odiati da tanti, nonostante possano tecnicamente convincere a fondo o no, si divertono come raramente capita di vedere. L’entusiasmo, la felicità grata di essere riusciti a stare su quel palco per portare a casa la pagnotta, coinvolgono anche il pubblico più scettico e infreddolito dalla serata di quest’agosto autunnale, scatenandosi con loro in balletti e cori in una festa vera, un genuino delirio.

Con l’augurio di fare veramente, profondamente, visceralmente nostre frasi come “spesso il male di vivere ho incontrato, l’ho salutato, e me ne sono andato”. Nella vita, come ci capita in quel paio d’ore “Mettete Fioroni nei vostri cannoni”

Servizio di Carolina D.
Foto di Laura Dragoni

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.